ASSITEJ ITALIA nasce grazie a 22 fondatori,
cui si stanno aggiungendo molti nuovi membri.

Si tratta di persone fisiche e giuridiche che con Assitej Italia condividono impegno e scopi.
Possono essere attivi nel teatro per l’infanzia e la gioventù.

Seguici su Facebook

Rendez-vous Professionnels | Festival d’Avignone 2019

Barbara Pizzo, referente del progetto Palchi aperti, relativo al contrasto all’odio, e Linda Eroli, membro del comitato esecutivo che ne ha seguito le relazioni, si sono recate ad Avignone per poter partecipare allo sviluppo della proposta che Assitej Italia presenterà assieme ad Assitej Francia (rappresentata da François Fogel, Isabelle Hervouët, Annabelle Sergent ed Estelle Picot Derquenne) e Assitej Spagna (Jaume Belló, Pilar Pampols, Victoria Kersul) all’artistic gathering di Assitej International che si svolgerà a Kristiansand il 3 settembre.

Tra il 10 e l’11 luglio hanno avuto luogo due meeting tra i rappresentanti delle tre associazioni nazionali, volti alla messa a punto della presentazione del lavoro comune. Mercoledì 10 luglio, alle ore 18.30, si è inoltre tenuta la presentazione pubblica rivolta agli operatori Quelles perspectives pour le secteur jeune public au lendemain des États Généraux Arts vivants enfance et jeunesse ? Rencontre professionnelle de l’association.

L’apporto italiano, frutto del lavoro del tavolo interno ad Assitej Italia dedicato al contrasto all’odio ha contribuito concretamente alla co-costruzione del meeting TYA and migration di Kristiansand.

Il progetto verrà esposto nel dettaglio a tutti i soci Assitej Italia in occasione della prossima assemblea che si terrà a Milano nella cornice di Assitej In-forma 2019. Una sintesi sarà presente sul sito Assitej prossimamente.